BENVENUTI

sul blog del Caffè Letterario La Luna e il Drago

giovedì 17 maggio 2012

La terra dalla Stazione Spaziale Internazionale HD

7 commenti:

  1. Annamaria Gerlone17 maggio 2012 13:17

    Affascinante pensare che in tutte quelle lucette accese ,ci siamo noi!

    RispondiElimina
  2. E quelle lucine sono enormi città...nelle quali noi siamo piccolissimi...ottimo spunti di riflessione!

    RispondiElimina
  3. eh già... siamo così presuntuosi da credere che l'universo giri intorno a noi. in realtà ciascuno di noi è una infinitesimale particella, necessaria all'eco sistema, forse, ma certo non indispensabile, tanto è vero che andiamo via con la stessa velocità con cui siamo arrivati e l'universo ci dimentica in fretta per far posto alle nuove particelle. La nostra esistenza, che noi pensiamo essere l'ombellico del mondo, in realtà è solo pulviscolo, come quello che danza nei raggi del sole liquido del pomeriggio.

    RispondiElimina
  4. Che bella metafora, Anna, quella del pulviscolo pomeridiano che danza nel sole!!! Ho postato un articoletto che conferma il tuo e mio pensiero. Il mio è nato dalla visione del video postato! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. è davvero bellissimo!! fa restare senza fiato un posto da visitare e magari sognare...

    RispondiElimina
  6. E' la vita da un'altra prospettiva....
    Maria Rizzi

    RispondiElimina