BENVENUTI

sul blog del Caffè Letterario La Luna e il Drago

domenica 11 settembre 2016

Anna Fougez una splendida signora del Sud

ANNA FOUGEZ

Fu una stella del varietà, la sciantosa per antonomasia tra la prima guerra mondiale e la marcia su Roma, dominando la scena italiana per 40 anni. E' stata la prima grande mannequin italiana, la prima a sognare una moda al femminile tutta italiana, a proporla e lanciarla nel mondo in contrapposizione a quella francese che allora andava per la maggiore.

A 50 anni dalla sua scomparsa avvenuta a Santa Marinella (Roma) nel 1966,nel giorno della commemorazione della sua scomparsa, domenica 11 settembre 2016, il Sindaco di Taranto, accogliendo la proposta di alcuni studiosi della Fougez e del Comitato Qualità della Vita, ha organizzato una cerimonia sobria presso il Cimitero San Brunone, dove l’attrice, per sua espressa volontà, volle essere seppellita testimoniando il suo legame, forte ed appassionato con la città che le ha dato i natali.

Al secolo Maria Annina Laganà Pappacena nacque a Taranto il 9 luglio 1894. Rimasta orfana all'età di sei anni andò a vivere con gli zii e due anni dopo debuttava sul palcoscenico. A 16 anni si cucì sui rammendi delle calze decine di strass, comprò per due lire due ventri di lepre, se li drappeggiò al collo come se fossero state volpi e cantò Bambola al Teatro Mastroieni di Messina. Qualche anno dopo sarebbe diventata la regina del varietà.
Si ritirerà dalle scene nel 1940 mentre nel 1930 si era dedicata alla stesura della sua autobiografia "Il mondo parla e io passo".

Si annunciava sul palcoscenico con quella che divenne poi la sua "marcetta"...
Anna Fougez, signori, vi si presenta già per danzar... per cantar...

A seguire l'omaggio del Caffè Letterario La Luna e il Drago in un video di Anna Montella con il contributo dell'Artista  tarantino Enzo Falcone. 





Nessun commento:

Posta un commento